Furia vendicativa del Capitano

Andare in basso

110608

Messaggio 

Furia vendicativa del Capitano




Ismaele, personificato da un bravissimo Marco Foschi, è l’ unico sopravvissuto e il narratore. Con Achab ha un colloquio continuo. Ismaele è l’unico a non sentirsi attratto dalla furia vendicativa del Capitano. E se, letterariamente, Melville scrive annullando la distanza in teatro va rappresentata la distanza tra chi narra e chi rappresenta. Un testo che solleva interesse perchè è la storia dell’uomo che cerca se stesso come l’ Edipo Re di Sofocle. Il rapporto tra Achab e la balena è metaforico. Melville ha vissuto il mare e si sente nelle sue opere. E se in apparenza la storia di “Moby Dick” sembra semplice in realtà esso raccoglie tutte le domande dell’uomo.Nel sanguinare di Achab è il sanguinare dell’uomo nel porsi domande.

E se Melville apparentemente è realista all’atto pratico è un visionario, ancora di più di Conrad.

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

avatar
Dolcestella
ViceAdmin
ViceAdmin

Femminile
Numero di messaggi : 1867
Forum : [table border=\"2\"; bordercolor=green]
[tr]
[td]Arcobaleno[/td]
[/tr]
[/table]
Data d'iscrizione : 03.10.07

Torna in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum